facebook
17.7 C
Comune di Bacoli
giovedì, Ottobre 6, 2022

BACOLI/Scontro tra due gommoni a largo di Baia: un ferito grave

I più letti

Collisione dopo la festa di Sant’Anna: quattro indagati e un ferito

È di un ferito con otto costole rotte e un polmone perforato e di quattro indagati a piede libero, con le ipotesi accusatorie di omissione di soccorso e mancato rispetto delle norme sulla sicurezza del trasporto marittimo, il bilancio della collisione tra due gommoni avvenuto al largo di Bacoli, subito dopo i festeggiamenti in onore di Sant’Anna nella baia di Ischia. Il ferito è un uomo di Napoli sulla sessantina, che ora è intubato nella Rianimazione dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, mentre uno dei quattro indagati a piede libero, proprietario del presunto gommone-pirata, sarebbe della zona di Secondigliano e avrebbe alcuni pregiudizi di polizia alle spalle.

[smiling_video id=”86388″]

[/smiling_video]

Indagine lampo, compiuta dalla guardia costiera di Pozzuoli, che ha informato delle risultanze investigative il pm di turno Giuseppe Visone. Un violentissimo incidente avvenuto intorno alle 2 del mattino di sabato scorso, ma episodio reso noto soltanto oggi dagli investigatori: secondo i militari, un gommone con a bordo 4 persone avrebbe speronato un altro gommone e sarebbe poi scappato via, cercando di far perdere le proprie tracce nel buio della notte. Indagini complicate, ma grazie anche all’ascolto di alcuni testimoni oculari e delle telecamere di videsorveglianza, i militari della capitaneria puteolana hanno setacciato tutti gli ormeggi e i rimessaggi dell’intero litorale di competenza, da Napoli a Castel Volturno. E il gommone che avrebbe speronato l’altra imbarcazione, un «Doby Boat» con due motori da 300 cavalli, ieri mattina, è stato trovato in un rimessagio barche di Mergellina e sottoposto a sequestro dalla Procura, insieme all’altra imbarcazione ormeggiata a Baia. Le immagini della videosorveglianza del molo di Mergellina e l’orario di registrazione sarebbe coincidente con l’ora dell’incidente. Sarà, comunque, compito dei periti accertare se i segni di collisione visibili sui due scafi siano perfettamente e in modo inequivoco compatibili con il sinistro in mare. Accertamenti che proseguiranno nelle prossime ore, per chiarire i tanti aspetti ancora oscuri di una vicenda che ha destato molta apprensione e preoccupazione a Bacoli.

Fonte: ilmattino.it

- Advertisement -spot_img

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest article